REGOLAMENTO UFFICIALE - STAGIONE 2016/2017

Andare in basso

REGOLAMENTO UFFICIALE - STAGIONE 2016/2017

Messaggio  fabrinho82 il Dom 17 Lug 2016, 12:48

REGOLAMENTO “CHALLENGE LEAGUE” – STAGIONE 2016/2017

Storia della Lega

La “Challenge League” nasce nella Stagione 2008/2009 dalla voglia di cimentarmi come Presidente di una Lega, anche se in quella stagione, non ho proprio rivestito la carica di Presidente visto che mi sono appoggiato alla piattaforma di fantacalcio.it per la gestione di tutta la Lega. In quella Stagione furono 16 le squadre partecipanti, ma solo 8 furono quelle che effettivamente chiusero la stagione. La Stagione 2009/2010 è l’anno della svolta per questa lega, visto che, si è staccata dal sito fantacalcio.it per essere totalmente gestita su FCM, le squadre che parteciparono furono 30, suddivise in tre serie, con la vittoria finale dell’A.C. Red&Blue per lo scudetto e con quella dell’Atletico Selargino per la Coppa di Lega, al suo secondo successo consecutivo. La Stagione 2010/2011 è l'anno della consacrazione, dopo l'esperienza della stagione precedente, si è visto un netto miglioramento sotto il profilo regolamentare, dove si sono riscontrate meno falle regolamentari dell'anno precedente. Al termine di una stagione comandata dall'F.C. Violarulez 05, lo scudetto è andato al Real Calvizzano, le altre competizioni hanno visto come vincitori la Real Padania per la Coppa di Lega, l'F.C. Violarulez per la Challenge STAR e l'A.C. Red&Blue per la Challenge SUPERCUP. La Stagione 2011/2012, la quarta in assoluto per questa lega, è stata quella della riconferma. Lo scudetto è andato all'Atletico Selargino che con un centrocampo roccioso ha portato la sua squadra al trionfo finale. La Challenge CUP (Coppa di Lega) ha visto la vittoria finale di Forza Palermo, che mette in bacheca il suo primo trofeo, dopo anni fatti di alti e bassi. Le vittorie di Cargulet F.C. (Challenge STAR) e di Real Padania (Challenge SUPERCUP) chiudono una stagione esaltante. Il fine di questa lega è quello di creare una comunità di amici accomunati tutti dalla passione del fantacalcio e anche di divertirsi tutt’insieme e come tale deve essere presa da tutti i suoi partecipanti. Nella Stagione 2012/2013, la quinta per questa lega, è stata quella che più ha fatto entusiasmare i suoi partecipanti, infatti con l'abolizione dei Playoff e Playout nelle due serie maggiori, si è assistito ad un finale di stagione davvero al cardiopalma, soprattutto nella massima serie, dove lo Scudetto è andato alla fine alla compagine di Bordys. Il campionato cadetto è andato invece al Gelsea F.C., mentre quello di Serie Pro è andato rispettivamente allo Spritz FC (Girone A) e al Sugget a Munton (Girone B). Per quel che riguarda le Coppe invece, le vittorie finali sono andate a Isola Dei Gabbiani (Challenge CUP), ancora Gelsea F.C. (Challenge STAR) e Forza Palermo (Challenge SUPERCUP). La Stagione 2013/2014, ha visto un calo di partecipanti, che ha portato ad equilibrare un pò tutto il livello della Lega, infatti la Lega Pro è passata dai consueti due gironi da 8 squadre ad un girone unico da 10, come previsto per le due serie maggiori. Alla fine lo Scudetto è andato ai Sorci Verdi in una lotta all'ultimo sangue con Isola Dei Gabbiani, il campionato di Serie B ha visto una netta supremazia di The Bulldog (campionato vinto con due mesi di anticipo) e il campionato di Serie Pro, ha visto la vittoria della new entry Celtic FC. Le Coppe sono state vinte da The Bulldog (Challenge CUP), Bordys (Challenge STAR), Isola Dei Gabbiani (Challenge SUPERCUP), mentre l'Atletico Selargino ha vinto la Challenge EURO introdotta proprio a partire da questa stagione. La Stagione 2014/2015, è stata quelle delle riconferme, soprattutto nella massima serie dove la vittoria dello Scudetto è andata per la seconda volta consecutiva al Sorci Verdi, il campionato di Serie B al Celtic FC, riconfermando la vittoria in Serie Pro della stagione precedente, mentre la vittoria finale nel campionato di Serie Pro è andata ai gialloneri di Perticone F.C.. Per quanto riguarda le coppe, si registrano le affermazioni di: Ath.kukuxumusu (Challenge CUP), Celtic FC (Challenge STAR), The Eleven Warriors (Challenge EURO) e Sorci Verdi (Challenge SUPERCUP). La Stagione 2015/2016 ha visto la prima vittoria dello scudetto da parte di Isola Dei Gabbiani, dopo averlo sfiorato per due stagioni consecutive. Il campionato cadetto è andato a Braccolandia, mentre la Serie Pro è andata alla schiacciasassi A.C. Supernova, che dopo qualche anno è rientrata nella Lega. Le coppe sono andate, nell'ordine: Braccolandia (Challenge CUP), Celtic FC (Challenge STAR), al suo secondo successo consecutivo in questa competizione, King Artù (Challenge EURO), Sorci Verdi (Challenge SUPERCUP) e Celtic FC (Challenge EUROCUP), ultimo dei trofei che ha fatto l'ingresso nella Lega.

1. OGGETTO DEL GIOCO

1.1. L’oggetto del gioco è una simulazione del gioco del calcio attraverso la formazione di fantasquadre, formate dai veri calciatori delle squadre del campionato italiano di calcio di Serie A, che si affrontano tra loro, nel rispetto del presente regolamento.

2. MODALITA’ DEL GIOCO

2.1. Il gioco è basato sulle reali prestazioni dei calciatori del campionato italiano di Serie A.

2.2. Il gioco si articola nelle seguenti fasi:
a. Formare una società di calcio, acquistando tramite un’asta 25 calciatori scelti tra i veri calciatori delle squadre del campionato italiano di Serie A;
b. Mandare in campo, partita dopo partita, una formazione di 11 calciatori, scelti tra i 25 della “rosa”, per disputare le partite previste dal Calendario di Lega, secondo le modalità descritte nelle Regole.

3. LA LEGA

3.1. La “Challenge League”, si compone di 30 squadre ordinate in 3 Serie così composte:

Serie A: 10 squadre
Serie B: 10 squadre
Serie Pro: 10 squadre


3.2. La “Challenge League” è governata esclusivamente dal suo Presidente di Lega.

3.3. Il Presidente di Lega valuterà tutte le questioni, riguardanti questo Regolamento, che potranno sorgere durante la stagione, nonché valuterà i Membri della Lega e definirà il Calendario del torneo e le date dei Mercati. Inoltre, il Presidente di Lega avrà il potere di legiferare su qualunque aspetto del gioco, quali ad esempio: affari di Gruppo, infrazioni o interpretazioni regolamentari, annullamento giornate. Le decisioni del Presidente di Lega sono definitive e inappellabili.

3.4. Il Presidente di Lega, sceglierà tra i membri stessi della Lega, nel caso lo ritenesse opportuno, i Gestori del Mercato, che avranno i seguenti compiti:
a. Registrazione o comunicazione al Presidente delle operazioni di mercato nelle fasi di draft;
b. Registrazione o comunicazione al Presidente delle operazioni di Mercato Libero;
c. Registrazione o comunicazione al Presidente dei trasferimenti nati da trattative tra squadre;
d. Registrazione o comunicazione al Presidente delle operazioni di Lista Infortuni.

3.5. Le società hanno l’obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali si iscrivono.

3.6. Nel caso una società si ritiri dal campionato e non sia stato trovato un allenatore pronto a rilevare la gestione della squadra lasciata libera, la squadra continuerà il suo campionato e sarà gestita da un altro membro della Lega o dal Presidente stesso, il quale però non dovrà appartenere alla stessa serie della squadra in questione.

3.7. Nel caso un allenatore intenda sporgere reclamo al Presidente di Lega, al fine di contestare l’esito di un incontro e chiedere che esso venga ricalcolato sulla base di supposti errori o irregolarità, ci si dovrà attenere alle seguenti disposizioni:
a. I reclami dovranno pervenire al Presidente di Lega entro e non oltre il giovedì precedente la giornata di campionato successiva alla gara in questione;
b. Non potranno essere presi in considerazione ricorsi basati su presunti errori tecnici commessi da arbitri, guardalinee o altri ufficiali di gara;
c. Dovranno invece essere accolti ricorsi basati su correzioni o rettifiche pubblicate dallo stesso Quotidiano Ufficiale (che nel caso della Challenge League sarà il programma Fantacalcio Manager), purché proposti entro i limiti di tempo di cui sopra.

4. LE SOCIETA’

4.1. Denominazione Sociale
a. La denominazione sociale, cioè il nome di ciascuna società calcistica o squadra, viene stabilita dal rispettivo allenatore e può essere: un nome di fantasia oppure un nome di una vera società calcistica italiana o straniera, di qualunque serie o divisione;
b. Un allenatore non può adottare un nome già scelto da un altro allenatore;
c. Una volta scelto il nome della società, non è più possibile modificarlo per il campionato in corso.

4.2. Capitale sociale
Ciascuna società dispone per l’Asta iniziale di un capitale sociale di 300 FM€, che dovrà spendere per acquistare i calciatori. A questi saranno aggiunti, dopo l’Asta, altri 50 FM€ che serviranno per il Mercato Libero durante la stagione.
In nessun caso, nell’arco di una stagione, una squadra potrà spendere più del capitale sociale assegnato (350 FM€ complessivi) per le operazioni di acquisto dei calciatori. Può invece spendere di meno.

5. LA ROSA

5.1. La rosa di ciascuna squadra deve essere composta da 25 calciatori, scelti tra quelli appartenenti alle squadre del campionato italiano di Serie A.

5.2. Per calciatori appartenenti alle squadre del campionato italiano di Serie A, si intendono quei calciatori tesserati per le società della massima serie italiana e abilitati a giocare nella stagione in corso.

5.3. La rosa deve obbligatoriamente essere composta, in numero e ruoli, dai seguenti calciatori:

3 Portieri
8 Difensori
8 Centrocampisti
6 Attaccanti


5.4. Cessione di un calciatore all’estero o in altra serie
a. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra, venga ceduto dalla sua società di appartenenza a un’altra società che milita nella massima serie di un campionato estero (l’equivalente della Serie A), o in una serie inferiore (sia estera che italiana), la squadra che detiene il "cartellino" del calciatore in questione riceverà come indennizzo un numero di FM€ pari alla metà del suo ingaggio;
b. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra dovesse rescindere il contratto con la sua società di appartenenza a campionato in corso, la fantasquadra che detiene il "cartellino" del calciatore in questione riceverà come indennizzo un numero di FM€ pari al suo ingaggio solo se e quando il suddetto calciatore sarà ufficialmente tesserato da un'altra squadra reale. In caso di taglio anticipato, esso sarà considerato "volontario";
c. L’indennizzo sarà incamerato dalla fantasquadra la settimana successiva all’ufficializzazione della cessione e dovrà essere utilizzato immediatamente e obbligatoriamente per acquistare al primo Mercato Libero successivo un sostituto del calciatore ceduto così da rispettare l’obbligo di composizione, in numero e ruoli, della rosa, come previsto dalla Regola 5, punto 3.

5.5. Calciatore squalificato per illecito o doping
a. Un calciatore squalificato per illecito sportivo o per doping equivale ad un normale giocatore appiedato per una squalifica di gioco;
b. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra venga squalificato per illecito sportivo o per doping, la squadra che ne detiene il "cartellino" non riceverà alcun indennizzo in FM€;
c. La squadra che detiene il "cartellino" del calciatore squalificato può decidere se aspettare il ritorno in campo dello stesso atleta una volta scontata la pena oppure tagliarlo e acquistare al Mercato Libero un nuovo giocatore in quel ruolo.

5.6. Calciatore deceduto
a. Nel triste caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra muoia, la squadra che ne detiene il "cartellino" riceverà un indennizzo pari alla metà del suo ingaggio;
b. La squadra che detiene il "cartellino" del calciatore deceduto, in questo tragico caso, non può far altro (se lo desidera e se ha ancora almeno 1 credito residuo) che acquistare al Mercato Libero un nuovo giocatore in quel ruolo.
avatar
fabrinho82
Admin
Admin

Numero di messaggi : 5156
Età : 36
Data d'iscrizione : 14.02.09

http://challengeleague.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: REGOLAMENTO UFFICIALE - STAGIONE 2016/2017

Messaggio  fabrinho82 il Dom 17 Lug 2016, 12:50

6. ASTA

6.1. L’asta iniziale prevede il suo svolgimento tramite draft, quindi, bisogna compilare un apposito modulo, mettendo in ordine di preferenza i calciatori scelti con l’apposita offerta, il cui totale non potrà superare il budget assegnato. La draft iniziale si svolgerà via mail tramite l’invio di fogli Excel secondo date e orari decisi dal Presidente di Lega e pubblicati sul forum. La draft sarà divisa in 3 diverse fasi, distanziate di almeno 2 giorni l’una dall’altra, per consentire a tutti la compilazione del foglio di calcolo con le offerte.
Le 3 fasi vedranno l’assegnazione per ogni squadra, di un numero di calciatori così deciso:

Per ogni ruolo dovranno essere ordinati tanti giocatori quanti sono quelli da prendere in quella fase moltiplicati per 10. Ad esempio, per la Prima Fase dovrò ordinare 10 Portieri, 30 Difensori, 30 Centrocampisti e 20 Attaccanti

Le offerte dovranno essere ordinate in ordine decrescente e compatibilmente col budget a disposizione. La somma delle offerte di “prima scelta” (es. per la Prima Fase: il primo P, i primi 3 D, i primi 3 C e i primi 2 A ordinati) non potrà eccedere il budget detratto dei crediti minimi per l’acquisizione dei giocatori nelle fasi di draft successive. Le singole offerte non potranno mai essere inferiori alla base d’asta stabilita per ogni ruolo e per ogni fase, indicate nel modulo draft, alla voce “Base d’asta”. Qualora le offerte non rispondessero ad uno o più di questi 3 criteri, la Presidenza di Lega si arroga il diritto di modificarle d’ufficio. Ad esempio, ecco cosa può succedere per una lista non ordinata in maniera decrescente:



Assegnazione dei calciatori
L’assegnazione dei calciatori prevede 3 criteri così ordinati:

- Crediti offerti per un singolo calciatore (Tizio offre 74 per Higuain, è l’offerta più alta, Higuain va a Tizio). I calciatori vengono assegnati al prezzo della seconda miglior offerta maggiorato di un credito (es. Tizio offre 100 per Higuain, Caio invece ne offre 80: Higuain va a Tizio per 81 crediti).
- Ordine di offerta (Tizio offre 74 per Higuain ed è la sua prima scelta, Caio offre 74 per Higuain ed è la sua terza scelta: Higuain va a Tizio perché nel suo ordine di offerta Higuain è più in alto)
- Ordine di scelta: l’ordine di scelta è una lista che viene sorteggiata prima della prima draft, che ordina in maniera casuale tutti gli allenatori di una Serie. Serve a dirimere situazioni tipo: Tizio offre 74 per Higuain come prima scelta, Caio offre 74 per Higuain come prima scelta. In questo caso ci si affida all’ordine di scelta. Higuain andrà al meglio “piazzato” in ordine di scelta. Chi si serve dell’ordine di scelta scenderà automaticamente all’ultimo posto dell’ordine di scelta stesso. L’ordine di scelta è pertanto dinamico e continuerà a risultare utile anche per le operazioni di Mercato Libero durante la stagione. Se un solo fantallenatore tra quelli ancora “in campo” (tra coloro cioè che ancora non hanno completato le loro assegnazioni in un dato turno di draft) offre per un giocatore X, il giocatore viene assegnato in ogni caso al prezzo di base d’asta.
Anche il terzo portiere sarà di tipo oneroso ed andrà quindi regolarmente acquistato, così come si è fatto per i primi due portieri.

Mancato invio di una o più liste
In caso di mancato invio della lista delle offerte per una o più fasi, è stata prevista una parziale scialuppa di salvataggio. Il fantallenatore interessato può, alla fine della terza draft, comunicare una lista di calciatori tra quelli rimasti liberi, indicando tanti nomi per ruolo quanti sarebbero stati i giocatori da acquistare in quella determinata fase. I calciatori verranno assegnati al costo di base d’asta previsto per quella determinata draft saltata.
In caso di mancato invio della lista delle offerte per una delle tre draft da parte di uno o più allenatori e gli stessi non hanno provveduto nemmeno ad indicare i giocatori che desiderano ricevere nelle 24 ore successiva alla pubblicazione dei risultati della terza draft, il Gestore si avvale del diritto di sorteggiare casualmente, tra i calciatori liberi da contratto, un numero di calciatori adeguato al completamento della/e rosa/e.

Ambiguità di omonimia
Nel caso di omonimie o fratelli pari ruolo (es. i gemelli Filippini) è obbligatorio inserire anche l’iniziale del nome in modo da risolvere eventuali ambiguità. Qualora un nome non sia chiaramente attribuibile ad un calciatore piuttosto che ad un altro che sia suo omonimo, il gestore del mercato che in quel momento sta effettuando lo spoglio, ha piena facoltà di eliminare il giocatore in questione dalla lista del fantallenatore.

Le liste quindi saranno in ogni caso modificate in modo da renderle confacenti alle disposizioni regolamentari.

7. MERCATO LIBERO E LISTA INFORTUNI

7.1. Norme Generali
Il Mercato Libero (ML) si svolgerà due volte al mese e distanziate almeno di due settimane l’una dall’altra, con la seguente cadenza, la prima settimana del mese e successivamente dopo 15 giorni, eccezion fatta per le settimane in cui sono previsti turni infrasettimanali del Campionato di Serie A e nelle settimane in cui gioca la Nazionale (riposo della Serie A). Il Presidente di Lega inserirà comunque,in un apposito post sul Forum, il calendario di tutte le sessioni di draft, in modo tale che tutti i partecipanti possono trovarsi preparati a svolgere le proprie operazioni di Mercato Libero (ML). L’invio delle offerte sarà consentito dalle ore 24.00 del Lunedì alle ore 20.00 del Mercoledì. Il Mercato Libero (ML) avrà inizio a partire dal mese di Ottobre e si concluderà dopo la chiusura del Mercato Reale di Gennaio, l’ultima finestra del Mercato Libero sarà effettuata la prima settimana di Febbraio, o comunque il primo Lunedì utile di Febbraio.

7.2. Disposizioni
Il Mercato Libero, cioè l’acquisto e lo svincolo di calciatori, è regolato dalle seguenti disposizioni:

a. Per acquistare i calciatori al Mercato Libero si utilizzano i FM€ rimasti al termine dell’Asta iniziale + ulteriori 50 FM€ + gli eventuali FM€ derivanti dai tagli dei giocatori (si recupera quindi il 50% dei FM€ spesi in sede d'acquisto di tale giocatore, arrotondati per eccesso);
b. L’ingaggio dei calciatori “liberi da contratto” varia a seconda delle offerte presentate al Mercato Libero;
c. I calciatori acquistati al Mercato Libero possono essere schierati in squadra a partire dalla prima giornata di campionato disponibile;
d. Per ogni sezione di Mercato Libero si potranno acquistare al massimo 1 giocatore per ruolo.

7.3. Mercato Libero
L’acquisto di un calciatore al Mercato Libero si svolge compilando l'apposito modulo, reso disponibile ad ogni partecipanti, che dovrà essere compilato e inviato alla mail del Gestore del Mercato di riferimento, la quale sarà indicata nell’apposito post del Forum, entro e non oltre le ore 20.00 del mercoledì della settimana in cui c'è la sessione di Mercato Libero.

Queste le disposizioni che fanno riferimento alle operazioni di Mercato Libero:

*Non ci sono restrizioni sul riacquisto di giocatori tagliati;
*Nel caso in cui ci fosse una sola offerta per un determinato giocatore, questo verrà assegnato a 1 credito, al fantallenatore che lo avrà richiesto durante la sessione di ML:
* Se si offre per esempio 100 per un giocatore, lo si acquisterà a 100 se ci sarà almeno un'altra offerta, e non alla seconda maggior offerta + 1 credito.


7.4. Reintegrazione della rosa
L’obbligo di presentare un’offerta sul Mercato Libero per un giocatore di un determinato ruolo è automatico ogni qualvolta una fantasquadra si ritrovi (in seguito alla cessione di un proprio calciatore all’estero o in categoria inferiore) con un numero di giocatori inferiore a quello previsto per quel ruolo. Può anche capitare, però, che il fantallenatore in questione non riesca poi ad aggiudicarsi il giocatore chiamato. In questo caso, l’obbligo di cui sopra permarrà anche per la settimana seguente e per quelle successive, fino a quando quel “buco” sarà finalmente coperto.

7.5. Tagli
Il taglio di un giocatore, ossia il suo svincolo da parte di una fantasquadra che ne possiede il “cartellino”, si considera volontario quando è frutto di una libera scelta del fantallenatore, non vincolato in tal senso da un obbligo regolamentare.

a. Un calciatore tagliato volontariamente può essere riacquistato dalla stessa squadra;
b. Non è consentito il taglio immediato di un giocatore appena acquistato al Mercato Libero per evitare di doversi privare di uno dei propri.

7.6. Lista Infortunati
Durante la stagione, con finestre corrispondenti a quelle del Mercato Libero, ma che proseguiranno fino al termine della Stagione, ci sarà l’occasione di poter sostituire temporaneamente un giocatore infortunato con un altro di pari ruolo. Il costo di tale operazione è:

2 crediti per i portieri
4 crediti per i difensori
8 crediti per i centrocampisti
10 crediti per gli attaccanti


Sarà compito del fantallenatore comunicare, quando il calciatore infortunato sarà di nuovo disponibile, il reintegro dello stesso in rosa. Nel caso ciò non avvenisse, il calciatore in questione verrà riammesso in rosa automaticamente, ma i presidenti "colpevoli" di non aver effettuato la comunicazione sopracitata saranno multati.

8. TRATTATIVE E TRASFERIMENTI

8.1. Norme Generali
Gli scambi di giocatori tra gli allenatori di una stessa serie, potranno essere effettuati a partire dal mese di Ottobre fino al termine della Stagione (ad esclusione delle ultime 5 giornate), e dovranno essere comunicate al Gestore del Mercato di riferimento entro le ore 20,00 del giovedì precedente alla giornata di Campionato, nel caso che in quella settimana è previsto l'anticipo del Venerdì, lo scambio deve pervenire entro le ore 20,00 del Mercoledì. Gli scambi tra società saranno chiusi nelle settimane in cui sono previsti turni infrasettimanali del Campionato di Serie A e nelle settimane in cui gioca la Nazionale (riposo della Serie A).

8.2. Disposizioni
Gli scambi tra gli allenatori di una stessa serie non prevedono nessuna limitazione, né per il numero di scambi né per il numero di giocatori coinvolti in ciascuna operazione di scambio, ma dovranno seguire le seguenti disposizioni:

a. Gli scambi dovranno riguardare solo giocatori dello stesso ruolo, quindi lo scambio di 1 difensore per 1 altro difensore sarà ritenuto valido, mentre lo scambio di 1 difensore e di 1 centrocampista per 2 centrocampisti non sarà ritenuto valido.

9. LA GARA

9.1. La gara viene disputata tra due squadre di 11 calciatori, scelti dall’allenatore tra i 25 appartenenti alla rosa.
9.2. La squadra che avrà segnato il maggior numero di reti vincerà la gara. Se non sarà segnata alcuna rete o se le squadre avranno segnato lo stesso numero di reti, la gara si concluderà in parità.
9.3. Il numero di reti segnate da ciascuna squadra, cioè il Risultato Finale, viene calcolato, per mezzo della Tabella di Conversione, confrontando i Totali-Squadra di ciascuna squadra.

10. LA FORMAZIONE

10.1. Schema di gioco
Ciascuna squadra dovrà schierare i suoi 11 calciatori in base alle seguenti disposizioni:

a. La formazione dovrà essere composta da un minimo di 3 difensori, un minimo di 3 centrocampisti e da almeno un attaccante fino a un massimo di 3;
b. In base alle disposizioni di cui alla lettera precedente, le formazioni possono essere schierate nei seguenti moduli: 4-3-3; 5-3-2; 4-4-2; 5-4-1; 4-5-1; 3-4-3; 3-5-2; 3-6-1; 6-3-1.

10.2. Comunicazione della formazione
a. Prima dell’inizio della gara, entro 10 minuti dall’inizio della prima partita della giornata di Campionato, gli allenatori hanno l’obbligo di comunicare la propria formazione inserendola tramite il Sito Ufficiale della Lega;
b. Prima dell’inizio di una gara che preveda l’eventuale disputa dei tempi supplementari e dei calci di rigore, gli allenatori hanno l’obbligo di comunicare, oltre alla formazione, anche la lista dei rigoristi;
c. Una volta comunicata la formazione sarà possibile modificarla entro il limite stabilito per la consegna.

10.3. Mancata comunicazione della formazione
a. Nel caso che un allenatore non comunichi la propria formazione entro la scadenza stabilita, sarà considerata valida agli effetti della gara la formazione comunicata la settimana precedente;
b. Nel caso che alla prima giornata di Campionato un allenatore non comunichi la formazione entro la scadenza stabilita, il Presidente di Lega assegnerà alla squadra del suddetto allenatore un Totale-Squadra d’ufficio equivalente a 60. Questo Totale-Squadra d’ufficio potrà essere assegnato anche nelle giornate successive alla prima, ovvero fino a quando detto allenatore comunicherà la sua formazione entro la scadenza prevista.

10.4 Registro delle mancate comunicazioni delle formazioni
All’inizio della Stagione verrà creato e in seguito aggiornato al termine di ogni giornata, un registro dove verrà segnalato il nome dell’allenatore reo di non aver inviato la propria formazione. Gli allenatori che non daranno le proprie formazioni, dovranno aspettarsi le seguenti penalizzazioni:

- al primo mancato invio si riceverà un'ammonizione;
- al secondo mancato invio si riceverà una seconda ammonizione;
- al terzo mancato invio si perderà la partita 3-0 a tavolino e si riceverà una penalizzazione di 1 punto in classifica;
- al quarto mancato invio si perderà la partita 3-0 a tavolino e si verrà espulsi dalla Lega. In seguito il Presidente di Lega deciderà chi subentrerà dalla Lista d’attesa.

I suddetti mancati invii avranno validità per tutto lo svolgimento della Stagione e solo per il Campionato, per le altre competizioni ufficiali si seguiranno altre disposizioni, indicate nel post delle Competizioni Ufficiali per la stagione in corso.

10.5. Errori nella comunicazione della formazione
a. Nel caso che un allenatore commetta un errore, il Presidente di Lega dovrà comportarsi nel seguente modo:
Se una squadra è stata schierata con un modulo non previsto al punto 1, lettera b,  di questa stessa Regola, a partite concluse, al momento del calcolo del risultato, il Presidente di Lega toglierà d’autorità dalla formazione il calciatore con il miglior Totale-Calciatore tra quelli del ruolo o reparto in eccedenza, il quale verrà sostituito dalla prima riserva con un ruolo che dia luogo ad un modulo tra quelli previsti;
b. Se una squadra schiera meno di 11 giocatori in campo andrà a completare lo schieramento la prima riserva che dia luogo ad un modulo valido partendo dagli attaccanti (questa non conterà come sostituzione).


Ultima modifica di fabrinho82 il Dom 17 Lug 2016, 13:06, modificato 1 volta
avatar
fabrinho82
Admin
Admin

Numero di messaggi : 5156
Età : 36
Data d'iscrizione : 14.02.09

http://challengeleague.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: REGOLAMENTO UFFICIALE - STAGIONE 2016/2017

Messaggio  fabrinho82 il Dom 17 Lug 2016, 12:53

11. RISERVE E SOSTITUZIONI

E’ consentita l’utilizzazione di calciatori di riserva, a condizione che siano rispettate le seguenti disposizioni:

a. Ogni squadra può schierare in panchina sino a sette calciatori di riserva: un portiere e almeno un calciatore per ruolo (un difensore, un centrocampista e un attaccante). I restanti tre posti sono a discrezione del fantallenatore;
b. I calciatori di riserva dello stesso ruolo vengono indicati in ordine di sostituzione;
c. Una squadra non può effettuare più di tre sostituzioni per gara. Le riserve, che verranno scelte tra i sette calciatori “in panchina”, devono figurare in calce alla formazione comunicata sul Sito Ufficiale della Lega;
d. I calciatori di riserva possono sostituire soltanto calciatori che non siano scesi in campo nella realtà o che siano stati giudicati (s.v.) o (n.g.), ad esclusione del portiere;
e. I calciatori di riserva possono sostituire soltanto calciatori del loro stesso ruolo o reparto;
f. I calciatori di riserva non possono sostituire in nessun caso calciatori espulsi;
g. I calciatori di riserva possono sostituire calciatori squalificati nella realtà e comunque schierati dal fantallenatore.

11.1. Nel caso che anche il primo calciatore di riserva per un dato ruolo o reparto non fosse sceso in campo nella realtà o fosse stato giudicato (s.v.) o (n.g.), si prenderà in considerazione la seconda riserva di quel ruolo.

11.2. In caso di due o più calciatori assenti tra cui il portiere, la sostituzione dell’estremo difensore è prioritaria e obbligatoria. In pratica nessuna squadra può giocare senza portiere e se questi è assente, per qualunque ragione, dovrà essere sostituito obbligatoriamente dalla “riserva d’ufficio portiere”.

11.3. Se per una qualunque ragione una squadra è impossibilitata a schierare una panchina completa, è data facoltà all’allenatore di schierare una panchina parziale o, addirittura, di non schierarla.

11.4. Nel caso una squadra schieri sette giocatori in panchina, ma, erroneamente, non schieri almeno un giocatore per ogni ruolo, il Presidente di Lega dovrà ridurre la panchina a sei calciatori, togliendo d’autorità il panchinaro con il miglior Totale-Calciatore tra quelli del ruolo o reparto in eccedenza.

12. QUOTIDIANO

12.1. La “Challenge League” ha deciso l’adozione dei voti del programma di gestione Fantacalcio Manager, che media i voti tra i due quotidiani sportivi principali, "Gazzetta dello Sport" e "Corriere dello Sport". Per quanto concerne i GOAL, essi vengono attribuiti in base al tabellino ufficiale della "Gazzetta dello Sport", mentre per quanto riguarda gli ASSIST, essi sono quelli assegnati dalla Federazione Fantacalcio e posso essere visionati al seguente indirizzo mail: http://forum.fantacalcio.kataweb.it/viewtopic.php?f=13&t=19541 .

13. MODALITA’ DI CALCOLO

Calcolo totale del calciatore
Il punteggio di ogni giocatore sarà ricavato tramite i voti assegnatigli dal Q.U. a cui verranno sommati o sottratti i seguenti bonus e malus:

BONUS
Gol segnato +3
Rigore parato +3
Rigore segnato +3
Assist: +1

MALUS
Rigore fallito -3
Autogol -2
Gol subito -1
Espulsione -1
Ammonizione -0,5

13.1. Casi Particolari
Durante un campionato possono verificarsi numerosi contrattempi o casi particolari, non tutti contemplati dal Regolamento. Man mano che la casistica del gioco aumenta in seguito a decisioni stravaganti dei quotidiani o dei singoli inviati, le Regole del Gioco vengono modificate di conseguenza.
Qui di seguito sono riportati quei casi particolari che possono insorgere durante un campionato di Fantacalcio. Non possiamo garantire che risolvano qualunque situazione che si potrà verificare nel corso di una stagione perché sono scritte a posteriori, in base a quello che è accaduto nelle stagioni precedenti.

a. Portiere senza voto: Il portiere (s.v.) sceso in campo (anche se poi sostituito) riceve in ogni caso 6 punti d’ufficio (a cui vanno sottratti eventuali malus ed aggiunti eventuali bonus) se ha giocato per almeno 30’ (esclusi i minuti di recupero). Il portiere (s.v.) che non ha giocato per almeno 30’ (esclusi i minuti di recupero) non viene conteggiato, cioè è come se non fosse sceso in campo (ovviamente solo nel caso in cui non ci siano bonus o malus da attribuirgli).
b. Calciatore senza voto: Nel caso un calciatore che non sia il portiere venga giudicato (s.v.) o (n.g.) verrà considerato assente e dovrà essere sostituito, se possibile, da un calciatore del suo stesso ruolo tra quelli presenti in panchina.
c. Rigore sbagliato: Nel caso di rigore parato dal portiere o finito sul palo e poi ritornato in campo, il rigore si considera sbagliato anche se il calciatore che lo ha battuto ha ripreso la respinta e segnato. Al calciatore verranno assegnati meno tre (-3) Punti-gol per aver sbagliato il rigore al primo tiro e più tre (+3) Punti-gol per aver segnato al secondo tiro (come da Regolamento). Quindi, al suddetto calciatore non verrà assegnato alcun Punto-gol per questa azione e, a meno che non intervengano altri Punti-azione nel corso della partita, il suo Totale-Calciatore sarà equivalente al suo voto. Ovviamente, se la respinta viene presa da un compagno che ribatte la palla in rete, il calciatore che ha tirato il rigore verrà semplicemente penalizzato di tre (3) Punti-gol.
d. Espulso senza voto: Nel caso un calciatore venga espulso prima di poter essere giudicato dal Q.U., cioè termini la gara senza voto, verrà comunque considerato giocatore titolare e gli verrà assegnato d’ufficio un 5 come Voto, al quale si dovrà ovviamente sottrarre un punto (-1) per l’espulsione.
e. Ammonito senza voto: Nel caso un calciatore venga ammonito ma non giudicato dal Q.U., sarà regolarmente sostituito dalla riserva nel suo ruolo, senza ottenere voti di ufficio.
f. Marcatore senza voto: Nel caso un calciatore segni un gol ma non venga giudicato dal Q.U., gli verrà assegnato d’ufficio un 6 come Voto, al quale si dovrà ovviamente aggiungere +3 per la marcatura.
g. Autogol senza voto: Nel caso un calciatore sia responsabile di un autogol ma non venga giudicato dal Q.U., gli verrà assegnato d’ufficio un 6 come Voto, al quale si dovranno ovviamente sottrarre 2 punti per l’autogol.
h. Sostituzione del portiere con calciatore di movimento: Nel caso che il portiere venga espulso e sostituito da un calciatore di movimento, questi, diventando portiere, ne assumerà il ruolo e gli verrà assegnato regolarmente meno un punto (-1) per ogni gol subito e più tre punti (+3) per ogni rigore parato.

13.2. Calcolo del Totale-Squadra
Il Totale-Squadra di ciascuna squadra è dato dalla somma dei singoli Totali-Calciatore degli undici calciatori che hanno preso parte alla gara.

13.3. Fattore Campo
Si applica alla squadra che gioca in casa, sia in Campionato che in Coppa, ed esso ha un valore di +2 che verranno sommati al Totale-Squadra.

13.4. Tabella di Conversione
La Tabella di Conversione trasforma ciascun Totale-Squadra-modificato in gol, così da ottenere un "reale" risultato calcistico. Semplicemente si assegna un certo numero di gol a ciascuna squadra, a seconda del Totale-Squadra-modificato ottenuto, in base alla tabella sottostante.



13.5. Integrazioni alla Tabella di Conversione
Per arrivare al Risultato Finale definitivo si deve integrare il risultato ottenuto grazie alla Tabella di Conversione in base alle seguenti disposizioni:

a. Se due squadre si ritrovano in due intervalli di punteggio differenti ma una non stacca l'altra almeno di 3 punti, la squadra in svantaggio ottiene un gol omaggio e pareggia la partita. Esempio: squadra X 72,5 punti; squadra Y 70 punti; risultato 2-2 (e non 2-1);
b. Se la situazione descritta al punto a si verifica con una delle due squadre al di sotto dei 66 punti la partita finisce 0-0 (anziché 1-1). Esempio: squadra X 67 punti, squadra Y 65: il risultato non sarà 1-1, come descritto al punto a, ma 0-0;
c. Se una squadra totalizza meno di 59 punti, la squadra avversaria ottiene un gol omaggio, a patto che abbia raggiunto quota 59 e abbia staccato l'avversaria di almeno 3 punti.

14. PARTITE SOSPESE O RINVIATE

14.1. Nel caso una o più partite del campionato di Serie A vengano sospese o rinviate per una qualunque ragione (nebbia, inagibilità del campo, ecc.) e di conseguenza il Q.U. non pubblichi i voti relativi ai calciatori delle squadre coinvolte negli incontri sospesi, ciascuna partita del Campionato di Lega tra squadre in cui figurino tali calciatori verrà risolta in base alle seguenti disposizioni:

- Le formazioni di quella giornata vengono “congelate” in attesa dei recuperi.
- Non sarà possibile in nessun modo modificare le formazioni “congelate”.
- Eventuali bonus o malus maturati durante le gare che poi vengono sospese o rinviate non saranno presi in considerazione ai fini del gioco.

14.2. Nel caso di partite sospese o rinviate che interessino partite ad eliminazione diretta, ad esempio giornate di Coppa, la partita verrà risolta in base alle seguenti disposizioni:

- Se tali partite ricadono durante il periodo di giornate relativo alla “FASE A GIRONI”, le partite dovranno essere recuperate entro e non oltre la settimana precedente l’inizio della “FASE AD ELIMINAZIONE DIRETTA”; se così non sarà, verrà assegnato per quella giornata un 6 d’ufficio ai giocatori schierati (5 per i portieri) per le squadre reali che sono state soggette alla sospensione/rinvio della partita. Se i recuperi delle partite sospese/rinviate avvengono nell’arco di tempo sopra descritto, allora la fantagiornata di coppa verrà “congelata”, esattamente come accade per le partite di campionato attendendo il recupero delle partite sospese/rinviate per poter completare i punteggi di ciascuna fantasquadra con i voti dei giocatori mancanti e relativi bonus/malus.

- Se tali partite, invece, ricadono durante il periodo di giornate in cui si disputano partite relative alla “FASE AD ELIMINAZIONE DIRETTA”, le partite dovranno essere recuperate entro e non oltre la settimana precedente il turno successivo; se così non sarà, verrà assegnato per quella giornata un 6 d’ufficio ai giocatori schierati (5 per i portieri) per le squadre reali che sono state soggette alla sospensione/rinvio della partita. Se i recuperi delle partite sospese/rinviate avvengono nell’arco di tempo sopra descritto, allora la fantagiornata di coppa verrà “congelata”, esattamente come accade per le partite di campionato attendendo il recupero delle partite sospese/rinviate per poter completare i punteggi di ciascuna fantasquadra con i voti dei giocatori mancanti e relativi bonus/malus.

N.B.: Le seguenti disposizioni potrebbero subire leggere variazioni dettate da esigenze particolari della Lega, le stesse comunque verranno comunicate tempestivamente sul forum dal Presidente di Lega.
avatar
fabrinho82
Admin
Admin

Numero di messaggi : 5156
Età : 36
Data d'iscrizione : 14.02.09

http://challengeleague.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: REGOLAMENTO UFFICIALE - STAGIONE 2016/2017

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum